Nuovi bus Cotral:Quanti sono,come sono,e dove verranno impiegati.

E’ notizia di oggi l’aggiudicazione dell’appalto del primo lotto di 300 nuove vetture per la Co.Tra.L.

Infatti è stato indetta nel maggio 2015 una gara d’appalto in 3 lotti che prevede complessivamente l’arrivo di 415 nuovi bus.

Una goccia nel mare,certo,rispetto alle esigenze Cotral,che ha una flotta che sfiora i 15 anni di media,con alcune vetture addirittura del 1984 e del 1987 e centinaia risalenti agli anni 1990-1992,che i più appassionati ovviamente conoscono bene,i mitici 370S (quelli che vedete nell’immagine d’apertura),ma da qualche parte bisogna pur cominciare nel rinnovare la flotta,e quindi ben vengano questi nuovi mezzi!

Per il lotto 1,quello che prevede l’arrivo di 300 Bus II Classe (Ovvero con prevalenza di posti a sedere e soltanto una manciata di posti in piedi) da 12 metri,erano state presentate offerte da tre costruttori:MAN,IVECO e SOLARIS.

Alla fine l’offerta economicamente più vantaggiosa è risultata quella della casa di produzione polacca Solaris,che porterà nelle strade del Lazio il suo Interurbino,mezzo già presente in altre aziende italiane.

Per i tempi di consegna,si prevede l’arrivo di circa 122 mezzi a partire dalla primavera di quest’anno,e nei mesi seguenti il resto della fornitura prevista.

Ma in quali depositi verranno consegnati questi mezzi?

Ad oggi si prevede di distribuirli nei seguenti impianti:

CIVITACASTELLANA

FROSINONE

GENAZZANO

LATINA

PALOMBARA

RIETI

SAN GIUSEPPE

SORA 

TIVOLI

VITERBO MIMOSA

E’ evidente quindi la scelta di distribuire nuovo materiale soprattutto nei principali capoluoghi di provincia,all’infuori di Roma,ed in generale nei depositi che hanno in questi anni sofferto di più la mancanza di mezzi giovani ed efficienti.

Ovviamente questa distribuzione potrebbe essere cambiata in ogni momento da Cotral,quindi potrebbero attenderci sorprese.

Le linee sulle quali verranno impiegati saranno quindi soprattutto quelle che collegano le principali località laziali con la capitale,che sono quelle più frequentate e più lunghe e che quindi richiedono materiale il più efficiente possibile.

Si spera quindi che questi nuovi mezzi allevieranno i tanti disagi degli ultimi tempi ed anche degli ultimi giorni dei tanti utenti che dalle province laziali si riversano su Roma e che sono costretti a subire disservizi continui.

E,per finire,come saranno questi mezzi?

Saranno come questo,presentato a dicembre da Solaris alla commiSsione Cotral preposta a valutare le offerte.Alcuni aspetti,come la livrea,cambieranno ovviamente,ma per il resto possiamo dire che questi saranno i nuovi mezzi Cotral.

PrototipoSOLARIS

Annunci

3 thoughts on “Nuovi bus Cotral:Quanti sono,come sono,e dove verranno impiegati.

  1. sono solo io a domandarmi perché non siano ibridi o a gas invece che gli inquinantissimi(*) e costosissimi (in termini di manutenzione) diesel?
    *al salire dello standard EURO le nanoparticelle inquinanti vengono sminuzzate in dimensioni sempre più piccole e dannose e l’apparente minore impatto inquinante dei mezzi euro 6 rispetto agli euro più vecchi è dovuto semplicemente al fatto che la strumentazione usata per le omologazioni non rileva particolato più piccolo di una certa “taglia”. Quindi le emissioni ci sono, massicce e pericolosissime, ma non sono rilevate ufficialmente!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...