ATAC:Altro che nuovi bus!Le consegne procedono a rilento e…

Se ci eravamo illusi che i 150 Urbanway,pur se pochi rispetto alle reali necessità di ATAC,sarebbero entrati in servizio in breve tempo,ci siamo nettamente sbagliati.

Da novembre ne sono entrati in servizio poco più della metà,89,e ,dopo l’ultima vettura consegnata ad inizio gennaio ,le consegne hanno ripreso soltanto ieri,con una manciata di vetture assegnate sempre alla rimessa Portonaccio. Sottolineiamo che,secondo l’assessore Meleo,le vetture sarebbero entrate tutte in servizio entro febbraio.La ragione del ritardo potrebbe essere quindi un ritardo nel pagamento della prima rata del leasing per gli altri lotti delle vetture,ma anche per ritardi nella consegna da parte di IVECO.

Oltre a ciò,ancora non è noto l’esito della gara per 15 bus in pronta consegna,raccontata qui e qui,il cui bando è scaduto il 10 febbraio.

Ma,la cosa più sorprendente è leggere che,a seguito della ricapitalizzazione e del nuovo contratto di servizio stipulato nell’estate 2015,l’allora management di ATAC deliberò 2 atti attuativi:Il primo per l’acquisto di 15 bus in pronta consegna,gara attualmente in corso,il secondo invece prevedeva un primo bando per 150 nuovi bus (quelli in arrivo) ed in seguito un secondo bando per altri 250 bus (190 da 12 metri e 60 da 18 metri).

Peccato che subito dopo…

Nella seduta di CDA del 30/09/2015, l’Amministratore Delegato ha formalizzato la volontà dell’Azionista riguardo l’indirizzo di finalizzare la decisione delle modalità di acquisto dei 250 autobus relativamente al lotto n.2, solo a valle di un complessivo monitoraggio dell’attuale Piano Industriale, con particolare riferimento al settore manutentivo; che, pertanto l’Amministratore Delegato ha sottoposto al Consiglio di Amministrazione la nuova strategia di acquisto in conformità agli indirizzi espressi da Roma Capitale relativamente alla sola fornitura in leasing finanziario di 150 autobus da 12 e 18 metri.

Ciò avvenne principalmente a causa dell’allora volontà politica di acquistare mezzi in full leasing,ovvero con la manutenzione inclusa,per ovviare alle note e croniche deficienze manutentive di ATAC. Tuttavia,18 mesi dopo quell’atto si presume che il ” complessivo monitoraggio dell’attuale Piano Industriale, con particolare riferimento al settore manutentivo” sia avvenuto e che quindi l’azionista,ovvero il comune e la nuova giunta possano scegliere ,dati alla mano,con quale modalità acquistare questi mezzi,sempre che la volontà (e le risorse) di portare avanti quell’atto autorizzativo ci siano ancora,magari rivedendo le tipologie di mezzi da acquistare,puntando soprattutto su mezzi da 8 metri piuttosto che da 12.

Nel frattempo,continuiamo a vivere soppressioni di corse o,peggio,linee sospese.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...