100 Solaris Interurbino Cotral entrati in servizio.Le assegnazioni matricola per matricola.

Pochi giorni fa,con la consegna del lotto 6094-6100 al deposito di Latina,hanno raggiunto quota 100 i nuovi Solaris Interurbino di Cotral. Riassumiamo in questo articolo le assegnazioni deposito per deposito:

L’elenco non è ufficiale,per questo potrebbe contenere alcuni errori anche a causa del rapido spostamento di mezzi tra i depositi

6001 Rieti

6002 Rieti

6003 Latina

6004 Frosinone

6005 Viterbo

6006 Rieti

6007 Rieti

6008 Rieti

6009 Rieti

6010 Frosinone

6011 Frosinone

6012 Frosinone

6013 Frosinone

6014 Frosinone

6015 Frosinone

6016 Frosinone

6017 Frosinone

6018 Rieti Continua a leggere

Annunci

Cotral:ottime notizie per i pendolari,meno per gli appassionati.

Dopo una serie di articoli non proprio teneri su Cotral (ma in quel periodo,visto il livello del servizio,erano necessari!)è  quindi doveroso sottolineare le ottime notizie che arrivano nell’ultimo periodo.

In primis i nuovi bus da 7 metri,12 metri e 14 metri bipiano.

Di quelli da 12 metri ne ho parlato già qui,quando ancora dovevano essere consegnati,indicando anche i depositi dove sarebbero stati consegnati,che poi sono risultati essere esatti,ovvero:

CIVITACASTELLANA

FROSINONE

GENAZZANO

LATINA

PALOMBARA

RIETI

SAN GIUSEPPE

SORA 

TIVOLI

VITERBO MIMOSA

Tuttavia,e questa è un’altra ottima notizia,l’azienda ha usufruito dell’acquisto del sesto quinto,ovvero l’acquisto di un ulteriore quinto della fornitura prevista senza dover indire un’altra gara d’appalto.Ciò significa che arriveranno ben 360 Solaris Interurbino,e quindi potranno essere consegnati anche ad altri impianti,non a caso alcuni mezzi sono già arrivati a

GROTTAFERRATA

Ma come sono questi mezzi?Come potete vedere nella foto d’apertura,esteticamente bellissimi,con livrea totalmente blu,nuovo logo Cotral e vetri oscurati.Anche internamente si presentano spaziosi,luminosi e con sedili molto comodi.Meccanicamente si comportano Continua a leggere

Ecco perché lo 014 limita molte corse a Lido Centro.

Ne ho parlato solo poche ora fa in questo articolo,riconducendo il fatto ad una mancanza di vetture.

Ma studiando con attenzione la vicenda emerge un’altra responsabilità,forse ancor più grave perché dimostra come la pianificazione di ATAC continui ad essere pessima e distrugga anche quel che funzionava.

Infatti la linea 014 era una delle poche che riusciva a svolgere tutte le corse previste grazie a tempi di percorrenza giusti che permettevano di rimanere in orario,pur essendo troppo larghi nella fascia serale.

Era dunque necessario rivedere le tabelle serali,in quanto le stesse corse potevano essere svolte anche con una tabella in meno.

ATAC,tuttavia,anziché rivedere correttamente questi tempi di percorrenza serali ha pensato bene di ricalcolare anche quelli diurni,già ottimi,tagliandoli e rendendoli quini non rispettabili dagli autisti.

Questa situazione ha portato quindi i capolinea e la centrale operativa a ritenere opportuno in alcuni casi limitare le corse per permettere il reinquadramento negli orari o la smontata dell’autista nei tempi previsti.

Insomma,la “nuova ATAC” sta distruggendo anche quel poco che funzionava della “vecchia ATAC”

ATAC nel baratro.Linee sospese ed ora anche limitate senza preavviso!

Se pensavamo che ATAC avesse raggiunto il punto più basso possibile,ci eravamo sbagliati.La situazione della rete di superficie continua a precipitare giorno dopo giorno,a dispetto degli annunci propagandistici.

Se alle linee gestite con vetture da 8 metri sospese anche per giornate intere ci siamo ormai abituati,pur continuando a considerarlo uno scandalo senza precedenti,anche e soprattutto a causa del fatto che all’orizzonte non si vedono soluzioni da parte del comune di Roma,azionista di ATAC ma anche cliente,adesso dovremmo abituarci anche al fatto che alcune linee esercite con vetture da 12 metri interrompano il percorso prima del capolinea,senza che l’ATAC ne informi l’utenza.

Dalla giornata di ieri 27 febbraio 2017,e speriamo solo per ieri,svariate corse della linea 014 provenienti dal capolinea di Piazza Antifane limitano il percorso alla stazione Lido centro,senza raggiungere il capolinea di via dell’Idroscalo,e senza che l’utenza ne sia stata informata!

La parte finale del percorso viene quindi svolta dalla sola linea 015,programmata ogni 65 Continua a leggere

Altro che 15 giorni!Linee A-B-C di Pomezia riprendono servizio dopo 75 giorni.

Ne ho parlato ampiamente qui:era il 30 dicembre quando il comune di Pomezia ha annunciato che queste linee non avrebbero ripreso servizio nel 2017 fino a che non si fosse concluso l’iter burocratico con la Regione Lazio.

L’iter finalmente si è concluso e quindi queste linee riprenderanno servizio il 15 MARZO.

Non è (almeno non soltanto) colpa del comune di Pomezia ma piuttosto della farraginosità del sistema di finanziamento,che certo non aiuta a fidelizzare l’utenza ed alla percezione del Trasporto pubblico come mezzo affidabile e concorrenziale.

Ma,a parte questo,la notizia positiva è l’aggiunta di 2 coppie di corse sulla linea B e di 1 coppia di corse sulla linea C,che però sembra mantenere la folle scelta di effettuare 2 sole fermate.Anche il prolungamento di una linea sul lungomare degli Ardeatini sembra fermo.

In attesa che il servizio riparti,speriamo possano essere colmati quegli errori di pianificazione che hanno impedito a molti l’utilizzo di questi collegamenti.

Staremo a vedere.

ATAC:Altro che nuovi bus!Le consegne procedono a rilento e…

Se ci eravamo illusi che i 150 Urbanway,pur se pochi rispetto alle reali necessità di ATAC,sarebbero entrati in servizio in breve tempo,ci siamo nettamente sbagliati.

Da novembre ne sono entrati in servizio poco più della metà,89,e ,dopo l’ultima vettura consegnata ad inizio gennaio ,le consegne hanno ripreso soltanto ieri,con una manciata di vetture assegnate sempre alla rimessa Portonaccio. Sottolineiamo che,secondo l’assessore Meleo,le vetture sarebbero entrate tutte in servizio entro febbraio.La ragione del ritardo potrebbe essere quindi un ritardo nel pagamento della prima rata del leasing per gli altri lotti delle vetture,ma anche per ritardi nella consegna da parte di IVECO.

Oltre a ciò,ancora non è noto l’esito della gara per 15 bus in pronta consegna,raccontata qui e qui,il cui bando è scaduto il 10 febbraio.

Ma,la cosa più sorprendente è leggere che,a seguito della ricapitalizzazione e del nuovo contratto di servizio stipulato nell’estate 2015,l’allora management di ATAC deliberò 2 atti attuativi:Il primo per l’acquisto di 15 bus in pronta consegna,gara attualmente in corso,il secondo invece prevedeva un primo bando per 150 nuovi bus (quelli in arrivo) ed in seguito un secondo bando per altri 250 bus (190 da 12 metri e 60 da 18 metri).

Peccato che subito dopo…

Nella seduta di CDA del 30/09/2015, l’Amministratore Delegato ha formalizzato la volontà dell’Azionista riguardo l’indirizzo di finalizzare la decisione delle modalità di acquisto dei 250 autobus relativamente al lotto n.2, solo a valle di un complessivo monitoraggio dell’attuale Piano Industriale, con particolare riferimento al settore manutentivo; che, pertanto l’Amministratore Delegato ha sottoposto al Consiglio di Amministrazione la nuova strategia di acquisto in conformità agli indirizzi espressi da Roma Capitale relativamente alla sola fornitura in leasing finanziario di 150 autobus da 12 e 18 metri.

Ciò avvenne principalmente a causa dell’allora volontà politica di acquistare mezzi in full Continua a leggere

Linee 34-087-089.Come prosegue la situazione.

Dopo 13 giorni dalla fine del contratto di noleggio degli Urby,e l’ora di tirare le fila dei disservizi che le linee prima da questi esercite stanno subendo.

Se,dopo il caos dei primi giorni,raccontato qui e qui,la situazione sembrava essersi stabilizzata,negli ultimi giorni è tornata a precipitare.Infatti,l’11 gennaio,stando ai tweet atac,dopo le 20 la linea 089 si è fermata senza effettuare quindi neanche le ultime partenza,mentre il 12 la stessa linea è stata sospesa per ben 8 ore dalle 7.30 alle 15.30.Insomma,tracollo totale del servizio.

Lo 087 invece spesso risulta a vettura unica con frequenze dimezzate,mentre il 34 ha Continua a leggere